Produzioni dal futuro

“Temo che nell’inesplicabile dovremo accettare anche qualche dolorosa perdita”, continuò il produttore, con espressione autenticamente addolorata. “Non c’è creazione di un nuovo capolavoro senza perdita di qualcos’altro: a volte la salute, a volte il senno, a volte la vita stessa dell’artista. Quante volte è già accaduto? Rimbaud, Van Gogh, Jim Morrison… è accaduto stavolta e accadrà ancora. Adesso loro sono con Lui e scommetterei che – anche se noi non possiamo essere di là a registrarli – la loro session sta andando avanti… probabilmente non finirà mai e nessuno di loro pagherebbe un cent per fermarla, per ritornare in questo mondo prosaico”.

MA CHI VORREBBE DAVVERO VIVERE PER SEMPRE?
 

Oblomov – Who wants to live forever (Queen)

Le produzioni Brain one

“Questo studio è già un po’ ai confini del Nulla, là tutte le sere c’è qualche rave illegale, e non è raro che qualcuno venga fatto a pezzi o comunque sparisca del tutto, anche senza creare capolavori. Forse il loro quella notte è stato un altro ‘rave di morte’… in fondo non è poi così lontano dal vero, non credi anche tu?”

Chi siamo

“La colonna umbratile e vorticante torreggiava sopra di loro, emettendo un ronzio vacuo e sgradevole, mentre un milione di melodie in sottofondo si intrecciavano a un milione di ritmi sincopati che si contrastavano fin quasi al limite della cacofonia.
(…) La colonna suonava inni.
Ma quei temi erano tutti tenebrosi e maligni…
(Dean R. Koontz, La Sinfonia delle Tenebre)

Chi è Brain One?

Esistono cose chiamate misteri. Ci sono cose di cui è proibito parlare. Ci sono cose che la gente non ricorda.

Il lavoro dell’artista è sempre quello di approfondire il mistero.